martedì 1 maggio 2018

INTOLLERANZE ALIMENTARI




Il cibo è l'essenziale nutrimento del nostro organismo, così come l'aria, l'acqua, e, aggiungerei, un appagante stato emotivo. 
Per restare al cibo, è’ stato dimostrato che chi mangia troppo invecchia prima, e chi mangia bene vive più a lungo. E' quindi importante saper mangiare nella giusta quantità e qualità. L'eccesso infatti logora l'organismo, così come la bassa qualità dei nutrienti lo intossicano accelerando, tra l'altro, la produzione di radicali liberi. 

Mangiare bene dunque, rende immuni da molte patologie. Quando ci sentiamo stanchi, gonfi, senza energia, è utile verificare se sussistano intolleranze alimentari. 

Come? Uno dei modi è interrogando il corpo;  attraverso il test kinesiologico, è possibile verificare la presenza di intolleranze, ovvero di condizioni di saturazione nelle quali il nostro sistema non riuscendo a smaltire le sostanze in eccesso e che lo "inquinano", perde il suo stato di benessere naturale producendo disagi come emicranie, malesseri gastrointestinali, gonfiore, dolori articolari, depressione e irritabilità, insonnia, ipotonia e altri. 

Nessun commento:

Posta un commento